BELLINZONA – Che cosa manca in Ticino? È la domanda alla quale durante quattro settimane hanno risposto molti giovani del cantone. La campagna era stata lanciata dal Comitato del Consiglio Cantonale dei Giovani in collaborazione con il progetto engage.ch della Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani (FSPG).

Il risultato è la raccolta di numerose proposte che stanno particolarmente a cuore ai giovani e di determinare così i temi della 19esima sessione del Consiglio, sotto il titolo di “Ecosistema giovani”.

Il Comitato organizzativo del Consiglio è felice di vedere come così tanti giovani abbiano «colto l’opportunità di impegnarsi in prima persona per cercare di concretizzare le proprie idee, ovviamente in un clima di confronto e di dialogo costruttivo, sia con i propri coetanei, sia con le autorità cantonali».

L’edizione 2019, intitolata “Ecosistema giovani”, sarà incentrata sui quattro temi per i quali il Comitato del Consiglio Cantonale dei Giovani ha ricevuto il maggior numero di proposte, ovvero “Spazi per i giovani”, “Trasporti pubblici e mobilità”, “Ambiente”, e “Formazione”. Le varie proposte, riunite sotto questi temi, verranno selezionate, discusse ed elaborate dai partecipanti alla 19esima edizione, per poi essere sottoposte all’attenzione del Consiglio di Stato.

Le tre giornate dell’edizione di quest’anno si svolgeranno rispettivamente il 30 marzo, il 10 maggio ed il 27 settembre 2019.

Ticinonline, 21.02.2019